Cessione di immobile acquistato da non più di 5 anni da soggetti non residenti

La tassazione delle cessioni immobili dei non

residenti.

Cessione di immobile acquistato da non più di 5 anni da soggetti non residenti.
Con la risoluzione 8.4.2008 n. 136, l'Agenzia delle Entrate ha affermato che la cessione a titolo oneroso di un immobile sito in Italia, se effettuata da un soggetto residente all'estero, configura una plusvalenza imponibile.
Per le cessioni immobiliari infraquinquennali, operate al di fuori dell'esercizio di imprese, arti o professioni, l'art. 67 co. 1 lett. b) del TUIR, anche da soggetti non residenti, le considera imponibili, salvo che, per la maggior parte del periodo, intercorrente tra la data di vendita e quella di acquisto, il contribuente non vi abbia risieduto, o dimorato abitualmente, ovvero non vi abbia risieduto o dimorato un suo familiare.

Nozione di abitazione principale.

Per interpretare la nozione di "abitazione principale" si devono richiamare gli articoli 10 e 15 del TUIR. In particolare l'art. 10, comma 3bis), definisce abitazione principale, "quella nella quale la persona fisica, che la possiede a titolo di proprietà o altro diritto reale, o i suoi familiari dimorano abitualmente".

Per un approfondimento si rinvia alla Risoluzione 136/E dell'Agenzia delle Entrate.

Per la fiscalità internazionale si legga anche LA BRANCH EXEMPTION DI SOCIETÀ ITALIANA

Nessun commento ancora

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: